Il periodo francavillese di Gabriele d’Annunzio – Franco Di Tizio

Il periodo francavillese di Gabriele d’Annunzio

€ 48.00

Autore: Franco Di Tizio
Genere: Saggistica
Formato: 17×24 cm
Edizione: gennaio 2018
Pagine: 736, con 264 illustrazioni
Collana: Biblioteca dannunziana n. 20
ISBN: 978-88-94890-83-9

Descrizione prodotto

La metodica ricostruzione, per scansioni quotidiane, della vita di Gabriele d’Annunzio viene proseguita in questo volume da Franco Di Tizio, che così aggiunge un altro tassello alla sua ben nota qualità di provetto biografo. Va da sé che il lettore possa percepire e valutare positivamente l’impegno che è sotteso a questa opera, comunque non si può e non si deve negare il riconoscimento di una dedizione sincera al lavoro di ricerca, di una diligenza e puntualità di ricostruzione, di una obiettiva capacità di sintesi, che l’Autore dimostra di possedere.

Il periodo dell’avventurosa vita di d’Annunzio che in questo volume viene ricostruito è quello da lui trascorso con la Gravina a Francavilla al mare, un periodo punteggiato da frequenti viaggi e permanenze in altre località e, nell’ultima fase, dominata da un nuovo legame amoroso, quello con l’inquieta Eleonora Duse. Non gli mancarono, anche in questi anni come già in quelli precedenti vissuti a Napoli, difficoltà economiche, nuove esperienze – particolarmente interessante la crociera in Grecia e affatto inaspettata la candidatura parlamentare -, ma la vena creativa di d’Annunzio non cessò di produrre nuove opere: nacquero infatti in quel tempo il Trionfo della morte, Le vergini delle rocce, La città morta, il Sogno di un mattino di primavera e il Sogno di un tramonto d’autunno.

Quello che inoltre risalta dalla puntuale ricostruzione dell’Autore è l’affermazione in Francia dell’opera letteraria e della stessa figura del Poeta, soprattutto grazie all’incessante mediazione del traduttore Hérelle. Ma in questo stesso periodo anche in altri paesi europei cresce la conoscenza della produzione dello scrittore.

Tutto ciò viene attentamente ricostruito in un itinerario di vita quotidiana da Franco Di Tizio, con l’intento precipuo di offrire ai cultori dell’opera dannunziana e in genere della storia letteraria italiana un sicuro strumento di conoscenza, di riflessione e di ulteriori approfondimenti.

Ogni lavoro critico, infatti, deve valere come stimolo per altre ricerche e per nuovi giudizi, in una ideale catena che possa produrre, nel tempo, la storia della lettura di un’opera poetica.


Autore

Franco Di Tizio, nato il 14 ottobre 1948 a Francavilla al Mare, è medico umanista. Ha esordito in campo letterario, a vent’anni, pubblicando una raccolta di poesie, Aliquando permutabo (Solfanelli, 1968). Studioso del Cenacolo michettiano e, principalmente, biografo dannunziano, ha dato alle stampe numerosi libri, tra cui: Francesco Paolo Michetti nel cinquantenario della morte (Brandolini, 1980), Francesco Paolo Tosti (Brandolini, 1984), Bibliografia essenziale di Mario Vecchioni (Solfanelli, 1986),  Costantino Barbella (Solfanelli, 1991), Carte dannunziane (Menabò, 1998), Il Camarlingo e la Camerlengo (Ediars, 2000), L’Attendente e il Vate (Ianieri, 2001), D’Annunzio e Michetti. La verità sui loro rapporti (Ianieri, 2002), Paolo De Cecco e gli amici del Cenacolo michettiano, (Associazione culturale “Amici del libro”, 2002), D’Annunzio e Albertini. Vent’anni di sodalizio (Ianieri, 2003), Lina Cavalieri. La vita (1875-1944) (Ianieri, 2004), Antonietta Treves e d’Annunzio (Ianieri, 2005), Basilio Cascella. La vita (1960-1950) (Ianieri, 2006), D’Annunzio e Mondadori (Ianieri, 2006), Francesco Paolo Michetti nella vita e nell’arte (Ianieri, 2007), La Santa Fabbrica del Vittoriale nel carteggio inedito d’Annunzio-Maroni (Ianieri, 2009), D’Annunzio e Antonino Liberi. Carteggio 1879-1933 (Ianieri, 2009), La tormentata vita di Gabriellino d’Annunzio nel carteggio inedito con il padre (Ianieri, 2010), Giuseppe Mezzanotte e d’Annunzio. Cinquant’anni di amicizia (Ianieri, 2011), Gabriele d’Annunzio e la famiglia d’origine (Ianieri, 2013), Guido Treves e d’Annunzio negli anni del declino della Casa Editrice (Ianieri, 2014), D’Annunzio e la figlia Renata. Carteggio inedito 1897-1937 (Ianieri, 2015), Bibliografia essenziale di Umberto Russo (Ianieri, 2015), Gabriele Cruillas. Il figlio non riconosciuto da d’Annunzio (Ianieri, 2016), Gabriele d’Annunzio e il figlio Veniero (Ianieri, 2016), Gabriele d’Annunzio e il figlio Mario (Ianieri, 2016), Giacomo Acerbo e i suoi rapporti con d’Annunzio e Mussolini (Ianieri, 2017), Elena Sangro e la sua relazione con Gabriele d’Annunzio (Ianieri, 2017) e Il soggiorno napoletano di Gabriele d’Annunzio (Ianieri, 2018).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti registrati che hanno comprato questo prodotto possono lasciare una recensione.